Il progetto che nutre

Posted by: | Posted on: Novembre 30, 2020

Dal 1997, il 17° anno di “Scuola nel Mondo” un percorso d’intercultura, gemellaggio e solidarietà
promosso da Alma e una rete di scuole di ogni ordine e grado del territorio

(in media 15 istituti durante ciascun anno), finalizzato al rafforzamento di rapporti interculturali con le comunità dei PvS, alla solidarietà, al gemellaggio con scolaresche di paesi dei paesi in cui Alma opera, al SaD (sostegno a distanza) internazionale e territoriale, alla cooperazione allo sviluppo.
Un intervento di educazione interculturale diventa un progetto educativo globale, metadisciplinare, mirato alla maturazione complessiva degli allievi e che tiene conto inoltre delle condizioni nutrizionali, delle abitudini alimentari della popolazione scolastica nel suo contesto familiare, territoriale, culturale, mondiale.

Scuola nel Mondo 2014 e 2015 – Il progetto che nutre

Il rapporto con il cibo è complesso: è intimo, quotidiano, denso di significati simbolici e psicologici, si definisce all’interno di una cultura,he cambiano in continuazione, muove il senso dell’appartenenza, si misura con una ricca offerta di consumi e con strutture e comportamenti sociali nuovi. Il progetto che nutre è stato fortemente voluto da ALMA, che da anni svolge azioni di sensibilizzazione nei confronti delle nuove generazioni su temi che riguardano il diritto al cibo, la fame nel mondo, la cooperazione allo sviluppo, la solidarietà, la crescita comune.

Con Focsiv è inserito nell’ambito della campagna nazionale di sensibilizzazione e formazione elaborata dagli organismi, dalle associazioni e dai movimenti cattolici italiani per rispondere unitariamente all’appello del Papa «a dare voce a tutte le persone che soffrono silenziosamente la fame, affinché questa voce diventi un ruggito in grado di scuotere il mondo». Un appello che Papa Francesco aveva lanciato in un videomessaggio lo scorso 10 dicembre 2013 per l’avvio della campagna internazionale sul diritto al cibo promossa da Caritas Internationalis.
Il compito della scuola è anche quello di addestrare i ragazzi ad una alimentazione sana e corretta, ma soprattutto di accompagnarli nella conquista di un atteggiamento che consenta loro di capire, di scegliere, di promuovere il proprio e l’altrui benessere.





Comments are Closed