Posted by: | Posted on: Novembre 30, 2020

Finanzia un progetto

Puoi anche versare un costributo per uno dei nostri “progetti che ti portano in Africa”

Una bicicletta: € 80,00

La bici è un mezzo di trasporto molto importante in Malawi: permette di percorrere le distanze in modo più veloce, permette di trasportare con più facilità il legname e le merci da vendere o comprare al mercato.
Regalare una bici è una grande occasione per dare l’opportunità di incrementare l’economia locale e familiare.

Un pasto al giorno per i bambini della nursery: € 20,00

Un aiuto importante per le scuole dei villaggi della missione di Namwera è contribuire all’acquisto di farina per preparare la polenta che è alimento base e di condimenti più vari fatti di fagioli, verdure ed anche carne e pesce.

Materiale scolastico per una classe: € 50.00

scuolaI bambini africani sono maestri di creatività. Sanno trasformare tutto quanto li circonda: dal semplice filo di ferro sanno costruirsi una macchina capace di affrontare i sentieri dei villaggi; dalla creta dei termitai plasmare ciotole e statuine che raccontano la vita di tutti i giorni; con l’erba intrecciata, le strisce ricavate dalla camera d’aria e i sacchetti di plastica sanno costruire un vero pallone che resiste tutto il tempo della partita.
Quello che manca è la carta, i cartelloni, i colori, le tempere, i pennelli per dare vita anche ad un linguaggio delle immagini, dei colori e della parola.

Uno zainetto: € 20,00

A gennaio in Malawi le piogge torrenziali che portano i monsoni rendono molto difficile la frequenza scolastica.
Per salvare i pochi libri e quaderni che possiedono, è possibile regalare uno zainetto impermeabile e resistente dentro cui mettere la matita, la biro, il quaderno e i libri… e tanta tanta buona voglia di riuscire.

Posted by: | Posted on: Novembre 30, 2020

A.A.A. Volontari

Fare volontariato è una scelta di vita, un’aspirazione, una grande responsabilità…

… è un lavoro gratificante, un’opportunità unica che concilia l’aiuto per il prossimo e l’arricchimento personale.

Profilo e requisiti del candidato

Titolo di studio: preferibilmente laurea quinquennale in ambiti legati alle tematiche di progetto (che prevede contemporaneamente attività di rafforzamento istituzionale, gestione d’impresa ed inge-gneria ambientale)
Esperienza pregressa: significativa esperienza di coordinamento e gestione di pro-getti e/o programmi nei PVS
Conoscenze: solida esperienza in gestione amministrativa, finanziaria e procedurale di progetti
Lingua:eccellente conoscenza della lingua inglese

Competenze richieste

Capacità di implementazione di progetti complessi, con tempi vincolati
Capacità di coordinamento delle attività degli staff
Capacità di gestione e amministrativa/procedurale
Capacità di reclutamento, gestione e coordinamento dello staff di progetto
Capacità di comunicazione e mediazione con partner e istituzioni

Requisiti Preferenziali

Specializzazione, dottorato e/o master su tematiche legate al progetto
Esperienza lavorativa in Africa Orientale

Inviare C.V. a: info@almaonlus.it

Posted by: | Posted on: Novembre 30, 2020

Donazioni

Dona adesso: tutte le donazioni sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi

Conto Corrente bancario dell’A.L.M.A. Onlus

sociale
Banca PROSSIMA S.p.a.
via Manzoni ang. via Verdi – 20121 Milano
coordinate Bancarie
IBAN IT66 Z033 5901 6001 0000 0004 173
BIC BCITITMX

adozioni
Banca PROSSIMA S.p.a.
via Manzoni ang. via Verdi – 20121 Milano
coordinate Bancarie
IBAN IT41 V033 5901 6001 0000 0004 238

Benefici fiscali

L’ALMA è una onlus (organizzazione non governativa di utilità sociale, ai sensi del D.L. n.460/1997). Per questo motivo chi ci fa delle donazioni può usufruire di vantaggi fiscali, seguendo questa procedura:

Persone fisiche

Il versamento è deducibile per un importo non superiore al 10% del reddito dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 Euro annui (art. 14, comma 1 del d.l. 35/05 convertito in legge 80/05)
oppure
Dall’imponibile si deduce l’importo donato all’ong LVIA, fino a un massimo del 2% del reddito complessivo dichiarato (art. 10, comma 1, lettera g del DPR 917/86 – Testo Unico delle Imposte sui Redditi).
oppure
Dall’imposta lorda si detrae il 19% dell’importo donato alla onlus ALMA, fino a un massimo di 2.065,83 Euro (art.13-bis, comma 1, lettera i-bis del DPR 917/86 – Testo Unico delle Imposte sui Redditi)

Persone giuridiche L’importo donato all’ onlus ALMA è deducibile fino a un massimo di 2.065,83 Euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100, comma 1, lettera h DPR 917/86 – Testo Unico delle Imposte sui Redditi)
oppure
Il versamento è deducibile per un importo non superiore al 10% del reddito dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 Euro annui (art. 14, comma 1 del d.l. 35/05 convertito in legge 80/05) In entrambi i casi gli importi devono essere versati a mezzo banca e le ricevute conservate ai fini fiscali . Per qualsiasi informazione aggiuntiva, contattare L’ ALMA. info@almaonlus.it

Posted by: | Posted on: Novembre 30, 2020

Cinque per Mille

Firma nell’apposito riquadro destinato al volontariato e alle Onlus sui modelli di dichiarazione dei redditi (Modello Unico Persone Fisiche, Modello 730, ovvero la scheda allegata al CUD) e indica nelle apposite caselle il nostro codice fiscale.

Codice fiscale A.L.M.A. Onlus 90063050729

Porta il nostro messaggio a parenti, amici, aziende e professionisti, al tuo commercialista, coinvolgendo anche altri a compiere come te un atto di solidarietà che non ha nessun costo.

Grazie per il tuo sostegno!

Per destinare la quota del tuo 5 per 1000, coinvolgi il tuo commercialista perché parli ai suoi clienti della possibilità di devolvere il loro 5 per mille all’ALMA Onlus, scarica l’appello che puoi consegnargli perché lo esponga ben visibile nel suo studio.
Coinvolgi le aziende, i professionisti, chiunque compili una dichiarazione dei redditi (730, modello unico, cud), scaricando l’appello per i contribuenti.

  1. Scrivi il nostro codice fiscale 90063050729 nel modello dichiarativo allegato al tuo CUD, nel riquadro in alto a sinistra.
  2. Ricordati di firmare DUE volte.
  3. Consegna il modello in busta chiusa allo sportello di qualsiasi ufficio postale o all’intermediario fiscale che provvederà a trasmetterla, gratuitamente, all’Amministrazione finanziaria.

Attenzione: la busta da utilizzare per la presentazione della scheda deve recare l’indicazione “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DELL’OTTO E DEL CINQUE PER MILLE DELL’IRPEF” e il tuo cognome, nome e codice fiscale.
Per 730 e Modello Unico basta indicare il codice fiscale 90063050729 all’intermediario fiscale (commercialista, CAF, ecc.) che compilerà la scheda per te.

Deducibilità fiscale

Persone fisiche: sono deducibili dal reddito imponibile in misura pari al 10% del reddito complessivo dichiarato; e, comunque, per un importo annuo non superiore a 70.000 euro; in alternativa sono detraibili dall’imposta lorda in misura pari al 19% della donazione e, comunque, fino all’importo massimo di Euro 2.065,83.
Aziende: tutte le donazioni sono deducibili dal reddito imponibile in misura pari al 10% del reddito d’impresa complessivo dichiarato; e, comunque, per un importo annuo non superiore a 70.000 euro. Il massimo deducibile, ovvero 70.000 euro, può essere superato in quanto il DL 35/05 prevede la possibilità (solo per i soggetti IRES) di applicare le disposizioni previgenti, ossia deducibilità del 2% del reddito d’impresa dichiarato.

Note

  • In fase di dichiarazione dei redditi, quando si presentano le ricevute di versamento al proprio commercialista, è bene richiedere la DEDUZIONE di tali donazioni dal reddito imponibile, piuttosto che fruire, come spesso avveniva in passato prima dell’entrata in vigore della Legge 35/2005 “Più Dai Meno Versi”, della sola DETRAZIONE del 19%. La differenza (dal 45% al 19%!) può risultare conveniente!
  • La deducibilità delle donazioni alle ONG non è soggetta a limitazioni di importo ma di incidenza (2%) rispetto al reddito dichiarato. Pertanto, aziende e contribuenti con redditi superiori a 3,5 milioni di euro potranno fruire di rilevanti vantaggi fiscali – risparmio del 40% circa – anche effettuando donazioni di importo complessivamente superiore a 70.000 euro, limite previsto per le donazioni alle ONLUS.
  • Le donazioni devono essere effettuate attraverso sistemi di pagamento tracciabili tipo banca, ufficio postale, carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.